Elogio del diverso. La grande lezione del riso centenario

di Gianfranco Quaglia  Del riso Maratelli, antica varietà italiana recuperata e riportata agli onori da pochi nostalgici e con la celebrazione del centenario, si è parlato molto nei giorni scorsi. Enrico Villa, proprio su «Agromagazine», ha scritto un ampio servizio sulla storia e sullo scopritore, quel Mario Maratelli di Asigliano (Vercelli), il quale ne intuì […]

Quando il libro finisce in padella

di Gianfranco Quaglia Mortadelle, fettine, pizza, pasta al sugo, verdure, carne, pesce. E un gelato per finire. «Signori venghino», ce n’era per tutti i gusti al salone ospitato al Lingotto di Torino. Non quello dedicato al gusto, appunto, ma al libro, che nell’edizione 2014 ha totalizzato 10 mila visitatori in più rispetto allo scorso anno, […]

L’estate dei fichi secchi del medico in famiglia

di Gianfranco Quaglia «Mia madre mi chiamava Giulio il pazzo». Erano gli anni in cui Giulio Scarpati, il celeberrimo Lele Martini di «Medico in famiglia», trascorreva le lunghe estati a Licosa, nel Cilento, patria della dieta mediterranea. Giulio non aveva ancora manifestato quelle attitudini che più tardi lo avrebbero consacrato attore di successo nelle fiction […]

Catia, che ricavò dall’amido di mais l’orologio di Topolino

di Gianfranco Quaglia E pensare che tutto cominciò con un orologio di plastica ricavato dal mais, lo swatch di Topolino. Anni Ottanta, quell’orologio da polso allegato al giornale a fumetti di Walt Disney, proposto ai giovani lettori per «educarli» a una anticipata era dell’ecosostenibilità, fa breccia e il giro del mondo. E’ l’orologio usa e […]

Il Canale di Lucilla non abita a Novara?

di Gianfranco Quaglia «Tutto e solo di braccia e badile». E’ il titolo del monologo che Lucilla Giagnoni, attrice e autrice di teatro, ha presentato a più riprese e in più parti d’Italia per celebrare i 150 anni di costruzione di quella grande opera che si chiama Canale Cavour. Un colosso d’ingegneria idraulica che ancora […]

Un marchio del riso per rispondere allo schiaffo di Ejarque

di Gianfranco Quaglia Josep Ejarque, guru del turismo e del marketing, direttore generale di Explora (la destination management che si occuperà di commercializzare l’offerta turistica di Milano e Lombardia in vista di Expo 2015 e di fare rete anche con le imprese del Piemonte) è stato lapidario: «All’estero si ignora che l’Italia sia un Paese […]

La vittoria sui Cimbri ci regalò la bonifica delle Terre Selvagge

di Gianfranco Quaglia Il fabbro di Proh (fra le risaie del Novarese) fu l’ultimo a rimanere e resistere. Migliaia di uomini, donne e bambini, con le poche masserizie accumulate in fretta, passavano davanti alla bottega e puntavano a Nord, guardando verso il Ros (oggi Monte Rosa) come all’ultimo rifugio possibile, un Ararat che li salvasse […]

Novara-Hong Kong andata e ritorno: va’ dove ti porta il cuore

di Gianfranco Quaglia Dal Peak, il belvedere che sovrasta tutta la città, con lo skyline dei grattacieli e il Victoria Harbour, Hong Kong è una cartolina mozzafiato. Così la vide per la prima volta anche Antonella Bagnati, laurea in medicina all’Università di Torino, famiglia di imprenditori nel ramo dell’abbigliamento a Oleggio, nel Novarese, esperienze nel […]

Impariamo dai masi a vendere emozioni nelle nostre cascine

di Gianfranco Quaglia Per lo psicoterapeuta Alessandro Meluzzi è tutta questione di emozioni. Ma bisogna saperle vendere, prima ancora di gustarle. ’’L’autenticità delle emozioni è il vero core business che precede la qualità’’. Ancora: ‘’Occorre riaffermare un sangue e una terra, per avere successo’’. Ma a che cosa si riferisce? Stiamo parlando di agriturismi, che […]

«Impressionante» è la cavalcata dell’agroalimentare

di Gianfranco Quaglia Il Rapporto sull’economia globale e l’Italia 2013 è preceduto dal titolo «Fili d’erba, fili di ripresa». Mario Deaglio, docente di economia politica e editorialista de «La Stampa», lo ha presentato a Novara durante un incontro organizzato dall’Ucid (Unione cristiana imprenditori dirigenti). Una fotografia dell’esistente con qualche luce e molte ombre, segnali incoraggianti […]