Tre regioni in (s)cena Sapori e cultura serviti nel piatto

di Gianfranco Quaglia

Tre regioni in (s)cena. Questo il curioso titolo di una preziosa opera letteraria a firma di Salvatore Vullo, che il mondo dell’agroalimentare piemontese (e non solo) apprezza e ha frequentato per anni. Vullo, siciliano d’origine, in realtà è fra i maggiori conoscitori del mondo rurale del territorio subalpino, dalla pianura alle montagne e alle colline, […]

L’India bussa alle porte Un nuovo antagonista per il riso made in Italy

di Gianfranco Quaglia

Non è soltanto l’estate della siccità, della risaia riarsa e ridotta dalla mancanza d’acqua e dai costi esponenziali di produzione dovuti ai rincari dei fertilizzanti e dei consumi energetici. Mentre tutti gli occhi sono puntati su questi problemi immediati, sullo sfondo si agitano altri temi: la concorrenza che spinge dal continente asiatico e potrebbe mettere […]

Fili d’erba e gocce d’acqua. Ma allora la “gretina” aveva proprio ragione

di Gianfranco Quaglia

Fili d’erba preziosi come l’oro. Li cercano con affanno i bovini che da giugno sono saliti nei pascoli del Piemonte. Brucano gli steli rinsecchiti agitando i collari con i campanacci tra le pietre che affiorano. Gli allevatori faticano a indirizzare le mandrie, è probabile che la demonticazione (cioè la discesa a valle) avvenga prima del […]

Riso chicchi d’oro

di Gianfranco Quaglia

Prima la pandemia con il lockdown,  poi la guerra in Ucraina che ha fatto lievitare i costi dei fertilizzanti provenienti dall’Est Europa con percentuali a tre cifre; infine la siccità. Questa “tempesta perfetta” si è abbattuta sulla risaia italiana, costringendo i coltivatori del cosiddetto “triangolo d’oro” Novara-Vercelli-Pavia a rivedere le programmazioni. Così la superficie è […]

I “chicchi d’oro” del riso

di Gianfranco Quaglia

Prima la pandemia con il lockdown, poi la guerra in Ucraina che ha fatto lievitare i costi dei fertilizzanti provenienti dall’Est Europa con percentuali a tre cifre; infine la siccità. Questa “tempesta perfetta” si è abbattuta sulla risaia italiana, costringendo i coltivatori del cosiddetto “triangolo d’oro” Novara-Vercelli-Pavia a rivedere le programmazioni. Così la superficie è […]

Bacini e invasi d’acqua non siano soltanto un fiume di parole

di Gianfranco Quaglia

La “guerra dell’acqua” che la siccità ha scatenato nella pianura padana con il rimpallo di responsabilità, gli appelli e le accuse reciproche, contiene tutti gli elementi per definire questo “conflitto” casalingo una “guerra tra poveri”? Proprio no. Perché sul piatto della bilancia ci sono interessi economici importanti e enormi, che coinvolgono il mondo agricolo e […]

Valentina, il nonno Dante e quei giorni al mulino

di Gianfranco Quaglia

Ci sono figure che vivono e vivranno sempre nella memoria collettiva di un territorio, come quella di Dante Graziosi, scomparso trent’anni fa. E’ stato uno degli ultimi veri cantori della risaia, ma anche veterinario (presidente nazionale dell’Ordine), “politico per vocazione, scrittore per passione della propria terra, testimone dei valori genuini della memoria contadina”, come recita […]

Costretti a importare per colmare i vuoti del Made in Italy

di Gianfranco Quaglia

Siamo i primi produttori europei di riso, grano duro, vino. Siamo anche al vertice Ue del biologico, con 80 mila operatori, abbiamo il maggior numero (316) di Dop/Igp/Stg (specialità tradizionale garantita), 5333 Pat (prodotti alimentari tradizionali), 526 vini Dop/Igp e 419 Doc/Docg. Quanto basta per dire che il Made in Italy è un primato incontrastato? Non […]

Al sellaio di risaia tributo nel museo

di Gianfranco Quaglia

Le sue erano mani saracinesca. Quando era fra i pali nel vecchio stadio di Novara nessun pallone toccava la rete. Piero Torchio era il portiere di riserva, ma quando veniva chiamato a sostituire il titolare, non falliva mai. Una certezza. Lo voleva il Siracusa in prima squadra, la società sicula avviò la trattativa, lui ci […]

Il vigneto del prof parla ai giovani di pace e solidarietà

di Gianfranco Quaglia

C’è un “vigneto narrante” sulla collina di Briona, a pochi chilometri da Novara. Racconta di un uomo, anzi di un “prof” che ha lasciato un segno profondo in molti studenti diventati grandi, quasi tutti affermati nel mondo dell’agricoltura. Si chiamava Carlo Garavaglia e a lui è stato intitolato questo vigneto di 4 mila metri quadri, […]